Vene varicose, l’ablazione con radiofrequenza vene varicose.

Vene varicose, l'ablazione con radiofrequenza vene varicose.

Aetna considera le seguenti procedure mediche necessarie per il trattamento delle vene varicose quando vengono soddisfatti i seguenti criteri: vena grande safena, accessorio vena safena, o piccola vena safena legatura / divisione / stripping, radiofrequenza occlusione endovenosa (VNUS), e endovenosa ablazione laser di la vena safena (ELAS) (noto anche come il trattamento laser endovenoso (EVLT)).

  1. Ultrasuoni documentato giunzionale durata reflusso di 500 millisecondi (ms) o superiore in vena safeno-femorale o saphenopopliteal da trattare; e
  2. dimensione vena è 4,5 mm o più di diametro misurato con l’ecografia subito sotto la crosse o saphenopopliteal (non valvola di diametro allo svincolo); e
  3. varicosità safena provocano qualunque dei seguenti:
  1. ulcerazioni intrattabile secondaria alla stasi venosa; o
  2. Più di 1 episodio di emorragia minore da un varicosità superficiali rotto; o un singolo un’emorragia significativa da un varicosità superficiali rottura, specialmente se è richiesta la trasfusione di sangue; o
  3. varicosità safena provocano o dei seguenti, ed i sintomi persistono nonostante una prova di 3 mesi di trattamento conservativo * (ad esempio analgesici e calze a prescrizione gradiente di compressione supporto):
  1. Recurrent tromboflebite superficiale; o
  2. il dolore grave e persistente e gonfiore che interferiscono con le attività della vita quotidiana e che richiedono farmaci analgesici cronica.

* Nota. Una prova di trattamento conservativo non è richiesto per le persone con varici persistenti o ricorrenti che hanno subito le procedure di ablazione con catetere endovenoso precedenti o strippaggio / divisione / legatura nella stessa gamba perché la gestione conservativa è improbabile che sia successo in questa situazione.

  • Nota. Inizialmente, terapia di ablazione endovenosa del primo vena e del secondo e successivi vene in ogni arto interessato è considerato clinicamente necessario quando vengono soddisfatti i criteri. (Nota: Così un codice primario e un codice secondario sono considerate medicalmente necessarie per il trattamento iniziale di ablazione endovenosa.) Terapia di ablazione endovenosa supplementare è considerata medicalmente necessarie per le persone con persistente o ricorrente di riflusso giunzionale della grande safena, minore vena safena dopo endovenosa iniziale terapia di ablazione. Ulteriori terapia di ablazione endovenosa può anche essere necessario per il trattamento delle vene safena accessori come indicato in precedenza. Queste procedure sono considerati sperimentali e in fase di sperimentazione per il trattamento di affluenti varicose e vene accessorie diverse dalla vena safena accessoria. Queste procedure sono considerati cosmetico per tutte le altre indicazioni.

    Nota. studi Doppler o ultrasuoni duplex sono considerati necessari prima del trattamento vene varicose per valutare l’anatomia e per determinare se vi sia una significativa reflusso alla crosse o saphenopopliteal che richiedono la riparazione chirurgica, e dopo il completamento del trattamento per determinare il successo della procedura e rilevare trombosi. guida ecografica è comprensivo delle procedure VNUS o ELAS.

    Nota. L’ablazione con catetere endovenoso termine (EVCA) è un termine non specifico che si riferisce ai vari catetere basato alternative mini-invasive per chirurgico di stripping come radiofrequenza endovenosa occlusione (VNUS) e ablazione laser endovenoso della vena safena (ELAS). Nel valutare la necessità medica dell’EVCA, si rimanda alla tecnica specifica che viene impiegato.

    La scleroterapia è considerata sperimentale e in fase di sperimentazione per il trattamento del reflusso del crosse o giunzione saphenopopliteal il perché scleroterapia non è stato dimostrato di essere efficace per il trattamento del reflusso giunzionale. Scleroterapia solo non ha dimostrato di essere efficace per persone con reflusso alle giunzioni safeno-femorale o saphenopopliteal; secondo le linee guida stabilite, gli individui con reflusso dovrebbero essere trattati con l’ablazione endovenosa, legatura o divisione del bivio per ridurre il rischio di recidiva vene varicose. Scleroterapia è considerato cosmetico per il trattamento delle vene inferiore a 2,5 mm di diametro e per tutte le altre indicazioni.

    Nota. Dal momento che l’ecografia-monitorati o tecniche duplex-guidato per la scleroterapia non hanno dimostrato di aumentare in via definitiva l’efficacia o la sicurezza di questa procedura, questi test sono considerati clinicamente necessario solo quando inizialmente eseguita per determinare l’entità e la configurazione delle vene varicose. Ultrasound- o tecniche radiologicamente guidate o di monitoraggio non hanno alcun valore provata quando eseguito esclusivamente per guidare l’ago o introdurre il sclerosante nelle vene varicose.

    Nota. Il numero di sessioni di iniezione scleroterapia medicalmente necessarie varia con il numero di aree anatomiche che devono essere iniettato, così come la risposta ad ogni iniezione. Solitamente 1 a 3 iniezioni sono necessarie per cancellare qualsiasi nave, e da 10 a 40 navi, o una serie di fino a 20 iniezioni in ogni gamba, può essere trattato durante una sessione di trattamento. Inizialmente, fino a due serie di iniezioni di soluzione sclerosante in molteplici vene in ogni gamba colpita (cioè un totale di quattro serie di iniezioni, se entrambe le gambe sono state colpite) sono considerate medicalmente necessarie quando vengono soddisfatti i criteri. (Nota. Una serie di iniezioni è definito come iniezioni multiple scleroterapia durante una sessione di trattamento.) Ulteriori gruppi di iniezioni di soluzione sclerosante sono considerate medicalmente necessarie per le persone con sintomi persistenti o ricorrenti.

    Nota. Inizialmente, fino a due pugnalata più flebectomia incisioni in ogni arto interessato (cioè un totale di quattro incisioni multiple da arma da taglio, se entrambe le gambe sono state colpite) sono considerati clinicamente necessaria quando vengono soddisfatti i criteri. Ulteriori pugnalata multiple flebectomia incisioni sono considerati medicalmente necessarie per le persone con sintomi persistenti o ricorrenti. (Nota. Un insieme di pugnalata flebectomia incisioni è definito come pugnalata multiple flebectomia incisioni durante una sessione di trattamento.)

    Aetna considera la sclerosi fototermico (noto anche come fonte di luce pulsata intensa, ad esempio, il PhotoDerm VascuLight, VeinLase), che viene utilizzato per il trattamento di piccole vene come le vene piccole varicose e vene varicose, cosmetici, perché questi piccoli vene sono problemi estetici e non lo fanno causare dolore, sanguinamento, ulcerazioni, o altri problemi medici.

    Aetna ritiene trattamento laser transdermico sperimentale e sperimentale per il trattamento di grandi vene varicose perché non è stato dimostrato in studi comparativi diretti per essere efficace come scleroterapia e / o legatura e vena strippaggio nel trattamento delle vene varicose grandi associata con sintomi significativi (dolore, ulcere, infiammazione). Nota. Sebbene transdermico Nd: YAG ha dimostrato di essere efficace per il trattamento di teleangectasie e vene reticolari, trattamento di questi piccoli vene è considerato cosmetici.

    Aetna considera l’ablazione endomechanical o mechanicochemical (MOCA) (ad esempio ClariVein) sperimentale e in fase di sperimentazione per le vene varicose, perché non è stato dimostrato di essere efficace come alternative stabiliti.

    Aetna considera ricostruzione valvolare medicalmente necessarie per l’insufficienza venosa cronica.

  • Aetna considera micronizzato frazione flavonoide purificata per il trattamento delle vene varicose sperimentali e di sperimentazione perché la sua efficacia non è stata stabilita.
  • Aetna considera il sistema VeinGogh ohmico termolisi sperimentale e in fase di sperimentazione per insufficienza di prove della sua efficacia.
  • Aetna considera l’adesivo medico (noto anche come cianoacrilato supercolla, n-butil-cianoacrilato) (ad esempio VenaSeal Sistema di chiusura) per il trattamento delle vene varicose sperimentali e di sperimentazione perché la sua efficacia non è stata stabilita.
  • Per crioablazione endoluminale (noto anche come cryofreezing, cryostripping, criochirurgia, crioterapia) per le vene varicose, vedere CPB 100 – Crioablazione.

    Le vene varicose sono una condizione comune. In popolazioni occidentali adulti vene varicose visibili negli 20 al 25% delle donne e dal 10 al 15% degli uomini. Nella maggior parte delle persone, le vene varicose non causano sintomi diversi da quelli poveri cosmesi. vene varicose chirurgia è una delle procedure cosmetiche più comunemente eseguite negli Stati Uniti.

    La maggior parte delle vene varicose non richiedono un trattamento medico (Tapley et al, 2003). In alcuni casi, tuttavia, la circolazione può essere ostacolato sufficiente a provocare gonfiore del piede e della caviglia, disagio, una sensazione di formicolio, o una sensazione di pesantezza. Per la maggior parte delle persone con vene varicose, che portano le calze elastiche appositamente attrezzata è tutto ciò che è necessario. Le calze devono essere attentamente montati all’individuo, fornendo la pressione maggiore nella parte più bassa della gamba. Le calze devono essere indossate per prima derivanti al mattino, preferibilmente prima di alzarsi dal letto. Esercizio come camminare o andare in bicicletta aiuta anche a promuovere una migliore circolazione dalla parte inferiore del corpo. Di riposo con le gambe sollevate contribuirà a promuovere la circolazione; Al contrario, seduto con le gambe incrociate possono aggravare la condizione. Le autorità hanno consigliato di 6 o più mesi come una durata ragionevole per una prova conservativo (NHS, 2005).

    Nei pazienti con vene varicose, dolore alle gambe può essere associato con tromboflebite superficiale o ulcere venose. Nel valutare il ruolo della chirurgia vene varicose nel trattamento di queste condizioni, l’efficacia della chirurgia varice deve essere confrontato con un trattamento conservativo.

    ulcere derivanti da problemi venosi sono chiamati venosa (varici o stasi) ulcere. Il principale trattamento conservativo è stato quello di applicare un indumento di compressione ditta (bendaggio o calza) alla parte inferiore della gamba, al fine di aiutare il ritorno sangue indietro fino alla gamba. Cullum et al (2002) hanno condotto una meta-analisi della letteratura sull’efficacia del bendaggio compressivo e calze nel trattamento delle ulcere varicose gamba. Gli autori hanno concluso che la compressione aumenta i tassi di ulcera-guarigione rispetto senza compressione. Gli autori hanno anche scoperto che i sistemi multistrato sono più efficaci rispetto ai sistemi monostrato. Alta compressione è più efficace di bassa compressione ma non vi sono chiare differenze nell’efficacia di diversi tipi di compressione. In una meta-analisi, Nelson et al (2002) ha trovato prove circostanziali del beneficio di compressione nel ridurre ricorrenza di ulcere varicose. Gli autori hanno anche osservato che i tassi di recidiva possono essere inferiori in alta calze a compressione che in calze a compressione media e, pertanto, i pazienti devono essere offerto la compressione più forte con cui si può aderire.

    Secondo una revisione sistematica delle prove, pentoxifilline ha anche dimostrato di essere efficace per il trattamento delle ulcere venose delle gambe (Nelson et al, 2002). Secondo la revisione sistematica prove, la compressione ha dimostrato di prevenire le ulcere venose degli arti inferiori. L’efficacia della chirurgia venosa per la prevenzione o il trattamento delle ulcere venose è "Sconosciuto" (Nelson et al, 2002).

    Oltre terapia conservativa, trattamento delle vene varicose nelle gambe comprende iniezione / scleroterapia compressione e strippaggio chirurgico o legatura o una combinazione di questi approcci a seconda della gravità della condizione. Nonostante i molti anni di esperienza, c’è ancora un deludente alto tasso di recidiva delle varici perché molti pazienti sono indagati adeguatamente prima del trattamento. Come è stato dimostrato che l’esame fisico da solo non è affidabile, pretrattamento Doppler o ecografia Duplex devono essere eseguiti per la localizzazione dei siti di incompetenza per consentire l’individuazione della strategia di trattamento per ciascun paziente. Fotografie o schemi di ufficio possono essere utili per valutare le dimensioni e la portata delle varici.

    Secondo le linee guida stabilite, il principio di base del successo del trattamento è quello di eliminare le fonti primarie e secondarie del reflusso. Queste fonti sono di solito un perforatore, o il più delle volte un importante nodo che causa il ritorno venoso reindirizzato attraverso le vene con valvole intatti.

    serie di casi prospettico che si estende a 24 mesi hanno dimostrato tassi di successo con RFA simili a quelli riportati per vena legatura e stripping. Weiss e Weiss (2002) hanno riportato completa scomparsa della vena safena trattati nel 90% dei 21 pazienti seguiti per 24 mesi. Endotermico riscaldamento termico radiofrequenza può essere eseguita con o senza legatura alta della vena grande safena. Chandler et al (2000) ha trovato alcuna differenza statisticamente significativa nel tasso di successo di 1 anno dalla endovenosa ablazione con catetere a radiofrequenza in 120 arti trattati senza legatura safeno-femorale e 60 arti trattati con legatura safeno-femorale. Gli autori hanno concluso che "questi primi risultati suggeriscono che esteso giunzione safeno-femorale (SFJ) legatura può aggiungere poco alla GSV efficace [grande safena] obliterazione, ma i nostri risultati non sono sufficientemente robusti da giustificare l’abbandono di SFJ legatura come attualmente praticato nella gestione delle vene varicose primarie associata a GSV reflusso."

    studi pivotal di ablazione endovenosa catetere (ablazione laser endovenosa e endovenoso ablazione con radiofrequenza) le procedure si sono concentrati sulla incompetenza giunzionale. Vi è una mancanza di prove dell’efficacia delle procedure di ablazione transcatetere endovenose per il trattamento di affluenti varicose e vene perforanti. Inoltre, non ci sono studi di confronto tra procedure di ablazione endovenosa catetere per i metodi standard di trattamento di affluenti varicose e vene perforanti con scleroterapia e flebectomia ambulatoriale.

    Sadick (2000) ha osservato che le nuove tecnologie meno invasive per il trattamento delle vene varicose devono essere valutati con cautela. "Studi a lungo termine con altre tecnologie devono essere confrontati con legatura chirurgica del incompetenti SFJ (crosse). Sei mesi e 5 anni di follow-up sono due diversi punti finali. Quest’ultimo è un intervallo di tempo più accurata di efficacia terapeutica."

    Controindicazioni per SEPS sono associati occlusione arteriosa, ulcera infetta, un paziente non deambulanti, e un paziente medico ad alto rischio. Il diabete, insufficienza renale, insufficienza epatica, obesità patologica, ulcere nei pazienti con artrite reumatoide, o sclerodermia, e la presenza di ostruzione venosa profonda a livello della vena poplitea o superiore su di imaging pre-operatorio sono controindicazioni relative. I pazienti con estese alterazioni cutanee, grandi ulcere circolari, di recente la trombosi venosa profonda, grave linfedema, o grandi gambe potrebbero non essere idonei (Kalra e Gloviczki, 2002).

    Belcaro et al (2000) ha riferito sui risultati di uno studio clinico controllato randomizzato confrontando scleroterapia eco-guidata con la sola chirurgia o chirurgia combinata con la scleroterapia in 96 pazienti con vene varicose e insufficienza venosa superficiale. Sebbene tutti gli approcci sono stati segnalati per essere efficace nel controllare la progressione di insufficienza venosa, chirurgia sembrava essere il metodo più efficace su una base a lungo termine, e che la chirurgia combinata con scleroterapia può essere più efficace di sola chirurgia. Dopo 10 anni di follow-up, non incompetenza del crosse è stata osservata in entrambi i gruppi assegnati a un intervento chirurgico, rispetto al 18,8% degli arti di soggetti assegnati alla scleroterapia eco-guidata. Degli arti trattati con la scleroterapia eco-guidata, il 43,8% dei sistemi venosi distali erano incompetenti, rispetto al 36% delle membra dei soggetti trattati con la sola chirurgia, e il 16,1% delle arti di soggetti trattati con la chirurgia più scleroterapia.

    L’FDA ha approvato Asclera (polidocanol) iniezione (BioForm Medical Inc. Franksville, WI) per chiudere le vene del ragno (minuscolo vene varicose meno di 1 millimetro di diametro) e le vene reticolari (quelli che sono da 1 a 3 millimetri di diametro). Poiché queste piccole vene non sono state dimostrate per causare sintomi, il trattamento di questi piccoli vene è considerato cosmetici.

    La compressione dopo il trattamento per le vene varicose:

    Micronizzata purificata Terapia Frazione Flavonoid:

    Il sistema di chiusura VenaSeal:

    Il Sistema di chiusura VenaSeal (Sapheon Inc. Morrisville, Carolina del Nord) è una procedura minimamente invasiva, non tumescente, non termica e non sclerosante che utilizza un adesivo medico per chiudere la vena malata nei pazienti con malattia da reflusso venoso sintomatico. A differenza di altri trattamenti, il Sistema di chiusura VenaSeal non richiede anestesia tumescente, consentendo ai pazienti di tornare alle loro normali attività dopo la procedura; elimina anche il rischio di nervo o altre lesioni legati al calore associati con procedimenti termici-based, e quindi può ridurre la necessità di calze a compressione post-procedura.

    Tavolo. classificazione CEAP

    C0 segni visibili o palpabili di malattia venosa

    C1 teleangectasie, vene reticolari, razzi malleolari

    Vene varicose C2

    C3 Edema senza cambiamenti della pelle

    modifiche C4 cutanee attribuite alla malattia venosa (ad esempio, la pigmentazione, eczema venoso, lipodermatosclerosi)

    C4a pigmentazione o eczema

    Related posts

    • Il trattamento delle vene varicose …

      Astratte INTRODUZIONE MATERIALI E METODI RISULTATI Non esiste un unico metodo di trattamento appropriato per tutti i casi. chirurgia convenzionale è sicuro ed efficace ed è ancora ampiamente praticata ….

    • Ulcera varicose vene varicose …

      Leg ulcere sono presenti in 1 – 2% della popolazione adulta. Nella maggior parte dei casi, ulcere sono dovute a malattia venosa cronica, o vene varicose o trombosi venosa profonda. venose …

    • Vena varicosa programma di trattamento, vascolare vene.

      Il nostro team di UCLA Radiologia di medici, infermieri, infermieri e tecnici offrono cura vena completo. I servizi includono scleroterapia, flebectomia ambulatoriale, e endovenosa …

    • Vein Clinic, vene varicose duri.

      COSA SONO vene varicose? Le vene varicose sono vene ingrandite tortuose che colpiscono tipicamente le gambe. Essi sono vene che si ingrossano e contorto con ristagno del sangue quando non riescono a …

    • Le vene varicose, vene varicose NHS.

      Le vene varicose non sempre hanno bisogno di cure. Se le vene varicose non stanno causando disagio, potrebbe non essere necessario avere un trattamento. Il trattamento delle vene varicose è di solito necessario: per facilitare …

    • Vene varicose trattamento, il trattamento della vena venoso.

      A A A A L’Vascolare endovascolare Istituto di Orange County, siamo in grado di offrire una varietà di trattamenti per la gestione completa della malattia venosa. Dr. Nishanian cura i pazienti con …